Osteopatia e alimentazione

Osteopatia e alimentazione

L’organismo umano è una struttura cellulare complessa, regolata da sistemi fisiologici che si avvalgono di delicati e sofisticati processi metabolici per costruire, rinnovare, reintegrare la matrice di cui è composto e per fornire tutta la energia potenziale necessaria allo svolgimento delle diverse attività di corpo, mente e spirito.

Ogni persona ha una struttura caratteristica che si configura in base alle caratteristiche genetiche, ereditate dagli ascendenti, dai fattori ambientali epigenetici, che codificano o meno la attivazione di parte del nostro corredo cromosomico e responsabili della manifestazione di alcune caratteristiche biotipiche piuttosto che di altre.

L’ambiente esercita notevoli influenze culturali, geografiche, territoriali e costituisce il terreno attivo specifico in cui l’organismo si forma, cresce, si nutre, interagisce, si plasma ed arriva a maturazione.
Dalla sintesi di queste componenti fisiche, biologiche, psicologiche, culturali, etiche si genera la persona nella sua unicità.

Per l’Osteopata è indispensabile tenere conto di questa matrice, consapevole che ogni biotipo ha una caratteristica, delle tendenze ad andare incontro a determinati disequilibri, che sono collegati alla specificità del suo terreno biologico.
Identificando il biotipo della persona possiamo conoscere le caratteristiche di fondo del suo terreno costituzionale che è il luogo ove hanno luogo tutte le reazioni biochimiche che sono alla base della fisiologia.

Affinché la matrice attiva sia rinnovata costantemente è necessario che il corpo possa disporre liberamente degli elementi costitutivi che attinge dal sole, dall’aria, dal cibo come fonte di energia e di materiale biologico primario.
Normalizzare il terreno biochimico della persona è fondamentale affinché il processo di guarigione avvenga pienamente.

L’Osteopata agisce non solo sulle strutture viscerali dell’apparato digerente, del sistema endocrino, quindi sulla relazione neuropsicoimmunoendocrinologica, ma anche conduce, in collaborazione con uno specialista in Nutrizione Clinica, il paziente ad una corretta educazione alimentare.

L’integrazione della strategia tra Osteopata e Nutrizionista è essenziale in quanto l’alimentazione riequilibra il terreno biochimico e il trattamento il terreno organico, liberando la funzionalità fasciale e riattivando le funzioni metaboliche di organi ed apparati responsabili di digestione, assimilazione, riassorbimento, escrezione e metabolismo.

La sinergia tra percorso Osteopatico ed Alimentare è quindi un fondamento del riequilibrio finalizzato al benessere ed alla guarigione.

Dott. Manlio Cicoira D.O. -Osteolive osteopata Roma- tutti i diritti riservati